Linux Media Center fai-da-te 6: i consumi

tuxtv.gifSesta puntata della realizzazione del Linux Media Center fai-da-te (vedi puntate 1, 2, 3, 4 e 5). In questa puntata rispondo ad alcune domande riguardanti i consumi di energia elettrica del Linux Media Center.

Quanto consuma il mio LMC?

In poche parole, qualche decina di Watt. C’è però un modo di calcolare quanto consuma un pc basato su schede mini-itx. Il Power Simulator, messo a disposizione da mini-box.com, permette di calcolare la potenza assorbita dal un pc basato su schede mini-itx. Si sceglie la scheda madre ed eventuali altri componenti collegati e si ottiene il consumo presunto. Per il mio LMC il valore ottenuto è di 39 Watt, se inattivo, di 49 Watt nell’attività più impegnativa (lettura dvd). Nota: nel calcolo manca il consumo della scheda dvb-t.

Quindi quanta potenza deve erogare l’alimentatore?

Una volta determinato il consumo presunto, possiamo scegliere l’alimentatore della potenza adatta, che dovrà essere maggiore del consumo presunto. Sarà comunque preferibile scegliere un alimentatore più potente, nella previsione di aggiungere in futuro altri componenti interni e/o esterni. L’alimentatore del mio LMC è in grado di erogare fino a 120W.

Quanto consuma in realtà?

Per conoscere il consumo reale di corrente elettrica del LMC, una voltra costruito, si può usare questo Misuratore del consumo di energia elettrica venduto da D-Mail.

Quanto mi costa?

Considerato che un LMC rimane presumibilmente sempre accesso, il costo dell’energia elettrica potrebbe essere un dato rilevante. Se il sistema rimane inattivo per la maggior parte del suo tempo, possiamo calcolare un consumo presunto di 40 Wh. Ad un prezzo indicativo di 0,09 €/KWh, il costo annuale sarà di circa 34€:

0,045 * 0,09 * 24 * 356 = 34,60€

Alla prossima puntata.

Advertisements

17 thoughts on “Linux Media Center fai-da-te 6: i consumi

  1. Usando freevo o mythtv puoi programmare il pc perche’ stia spento e si riaccenda ad un tempo programmato…..

  2. mario,
    grazie per la precisazione sulle tariffe, in effetti il calcolo che ho indicato è approssimativo. Io ad esempio ho una bi-oraria, ancora un’altra complicazione. 😦

    matte,
    so di questa possibilità di MythTV, ma funziona bene? E’ utile?

  3. So che funziona bene con freevo (la versione che sfrutta nvram funziona a meraviglia), non ho idea per mythtv…
    Ti accende il pc qualche minuto prima di quando dovrebbe partire la registrazione, registra e poi si spegne.

  4. Comunque per correttezza si dovrebbero anche scalare i conti delle apparecchiature che sostituisce.
    Divertente l’idea di usarlo 356 giorni l’anno 🙂
    A questo punto sarebbe interessante sapere anche il consumo della dvb-t.

    Io per la verità avrei un progetto più complesso: aggiungere anche la dvb-s (hauppage non low profile) così farebbe tutto da solo … a questo punto mi converrebbe passare alla micro ATX per tenermi un minimo di espandibilita, ho già trovato case con slot standard alti 132 mm e dovrei tenermi l’alimentatore normale … avrei anche la pretesa di di guardare una registrazione mentre ne sto facendo un’altra … qualcuno ha qualche idea in proposito?

  5. Heartland,
    mi puoi dire per favore dove trovo i case con slot standard di cui parli?
    Penso che l’alimentatore normale, se rumoroso per via della ventola, lo potresti sostituire con uno di quelli proposti da malex.
    A me piacerebbe anche inserire un display LCD (non so però come fare, chissà se malex ha qualcosa da dire in proposito in una delle prossime puntate…), per non dover tenere acceso il televisore solo per ascoltare la musica, ad esempio (a proposito, come si collega il MC al TV? mediante l’uscita dell’antenna della scheda TV? o serve un TV con l’ingresso VGA o altro?) quindi un case mini-ITX non credo sia adatto.
    ciao

  6. Heartland,
    La dvb-t dovrebbe comsumare pochissimo, qualche watt al massimo, però non sono riuscito a trovare dei dati a riguardo. Ho però trovato casualemente su http://www.hwupgrade.it il thread PC a basso consumo per uso 24H/24 che riporta il consumo effettivo di alcune macchine realizzate dai lettori e i dati mi sembrano in linea con quelli che ho riportato qui.

    Guardare una registrazione mentre ne sta facendo un’altra è una cosa che faccio abitualmente con il mio LMC. 😉

  7. rodolfo,
    io non ho un display LCD, però ci sono dei case per mini-itx con display LCD e MythTV supporta anche quelli.
    Il collegamento alla TV si può fare in più modi e dipende dall’età della TV. Se hai un LCD con ingresso VGA allora usi quello, altrimenti un cavo S-Video (è il mio caso) oppure, se la TV è proprio vecchia, un cavo video composito.

  8. rodolfo,
    ho trovato case bassini anche su CHL sono dei desktop comunque cerca 133 o 132 mm su google, è il minimo che ho trovato!

  9. malex,
    se l’encoder hw è occupato allora la visualizzazione la fa la CPU?
    Si alza il carico di sistema e la temp?
    Ho visto che esiste anche qualcosa su HDTV, ma forse è una pretesa eccessiva la compatibilità Linux!

  10. malex,
    ho visto sul capitolo 5 che vorresti installare una seconda dvb-t, ma mi sembra che tu abbia un solo slot, devi fare aggiustamenti?
    Il case da 132mm è altino, ma mi permette 3 slot e quindi future espansioni, altrimenti ne ho visti da low-profile alti 100, ma non ci stà il dvb-s hauppage!

  11. Heartland,
    l’encoder serve solo se vuoi registrare la tv analogica. Per il digitale, sia esso dvb-t (terrestre) che dvb-s (satellite), non c’è nessun encoding da fare, il flusso di dati è un banale mpeg2 che viene direttamete scritto sul disco, con consumo di cpu bassissimo. Quindi mentre registri il digitale il sistema è scarico.
    Invece quando visualizzi entra in funzion il decoder, che deve decodificare il flusso mpeg2 e trasformalo in video e audio. Qui il grosso del lavoro viene fatto dall’estensione XvMC di X che può fare tutto via software, quindi molta cpu, oppure appoggiarsi a qualche decoder hw, come nel mio LMC.

    Per l’HDTV io aspetto che ci sia qualcosa da vedere. 😉

    Per la seconda dvb-t sto provando un ricevitore esterno usb perché nel mio box c’è spazio per 1 disco da 2,5 e due schede pci, oppure un disco da 3,5 e una scheda pci (io ho scelto questa seconda configurazione).

  12. malex,
    si infatti parlavo di tv analogica in quanto il DVB-T lo metterei solo per sfizio in quanto nella mia zona il dig.terrestre non ha potenza sufficiente (alla faccia che progettano di spegnere l’analogico!). Rileggendo i post precedenti ho notato però che la tua MB sul reparto video ha un acceleratore MPEG che forse agevola le cose.
    Tuttavia mi hai ricordato che per il DVB-S mi può bastare una scheda senza MPEG HW e quindi posso cercarne altre low profile da sostituire all’hauppage e ridurre l’altezza del case a circa 10 cm … misura più da salotto, senza rinunciare a nulla.
    Condivido la scelta del barracuda da 250 gb…anche per contenere i costi.
    Unica cosa che mi chiedo è se le prestazioni della CPU rendano fattibile qualche transcoding prima di masterizzare….
    Con una DVB-T common interface si potrebbe pensare anche a mediaset premium?

  13. Heartland,
    il mio LMC sta sempre acceso e la notte fa il transcoding, anche se la cpu non è una bomba la notte è lunga. 😉

  14. Una piccola domanda per te, malex.
    Vorrei sapere come si fa a configurare la lista dei canali della tv analogica (visto che ho una scheda Asus My Cinema-P7131 Dual) con MythTV.
    Grazie

  15. Beh se posso dire la mia, io ho visto cabinet x microATX con la predisposizione a incassare un lcd da 7″ costosetti però e poi ti fa sacrificare gli slot da 5e1/4. Meglio pulito + minimotor 7′ ripiegato (74€) eventualmente sul’uscita vga di servizio

    Preferisco un Microatx con possibilità con maniglia frontale a scomparsa, aggiungi a questo un buon Masterizzatore DL e PCX2 e + pcx ed otterrai anke di poterlo usare come “console”.

    Per quello che riguarda la mb una semplice Mb con svga integrata (tipo 690GV o 7050PV) e uscita 1394 GigaEt ed accelerazione HD (FullHd 1080i (non p purtroppo)) e gestiscila con una cpu standard AMD BE base o meglio x2

    si perchè per la visualizzazione ho valutato una scheda quadristandard Sat+Sat2 (hd) e Anal + DTT
    [unico handicap non registro contemporaneamente alla visione, se proprio vuoi raddoppi o spezzandole SAT e Ana+DTT gestisci separate]

    Samsung come dischi é molto silent ed economica.

    per completare sul frontale puoi mettere o un modulo multiuso 5e1/4 (2esata+2USb+1 1394+memory AV In + jack audio + disp e regolatore ventole) ed eventualmente un modulo INTERNO CAM nel 3e1/2 o 5e1/4.

    (così ci guardi le pay con i relativi abbo [unico dubbio su L***x])

    tutti elementi trovati ed identificati con relativi €

    per il resto vuoi mettere aggiungi la cam sopra un bel 24″ 1920*1200 (430€)
    ti vedi l’IPTV etc etc altro che brisccole 😉

    Bye

I commenti sono chiusi.