Il cifrario del boss

Su Slashdot si parla dell’Italia, più precisamente di un italiano: Bernardo Provenzano. Di lui si discute del metodo di cifratura usato nei suoi pizzini, una variazione del banale Cifrario di Cesare. Come mai l’astuto capomafia latitante da 43 anni, il boss dei boss, usava un algoritmo così primitivo? Forse non sapeva che durante la sua latitanza erano stati inventati i PC, Linux e GnuPG. 😉

Advertisements