Indagato per un commento su un blog

Ieri mattina sono sono stato convocato presso la locale polizia postale, dove mi è stato comunicato che sono formalmente indagato a causa di un mio commento ad un articolo di Mantellini. L’indagine parte da una querela per diffamazione scatenata dall’esimio giornalista Gigi Moncalvo, il quale pare abbia querelato l’autore dell’articolo e tutti i commentatori dello stesso articolo.

Il testo del diffamante commento è questo:

Mah, leggendo il post non mi sembra ci sia nulla di querelabile, ha solo riportato quello che succede e qualche commento personale, nulla di offensivo, mi pare.

Lascio a voi la responsabilità di commentare o meno questo articolo, potreste essere querelati a vostra volta. 😉

Advertisements

27 thoughts on “Indagato per un commento su un blog

  1. D’altra parte i leghisti sanno bene quando tirare fuori le querele (vedi Maroni ieri sera a Ballarò). Fortuna che spesso perdono o vanno in prescrizione.

  2. Mah, leggendo il tuo commento non mi sembra ci sia nulla di indagabile. 😉

    Tutta la mia solidarietà, e spero che non avrai problemi e fastidi.

  3. ma querelano anche tutti quelli che lasciano un commento nei blog dei querelati? quindi con questo commento ti vengo a fare compagnia! ;)))) … la schizofrenia non ha limiti.

  4. @Francesco: grazie.
    @a: benvenuto nel club, ma lo saprai solo tra 20 mesi, tanti sono trascorsi dal commento incriminato. 😉

  5. Beh, io non corro rischi: sono indagato anche io nella stessa posizione di Malex. Convocato proprio ieri mattina, per altro commento inserito nel medesimo post. Se c’è qualcun altro che si vuole aggiungere alla comitiva(altri indagati, convocati, processati, etc.), mi contatti pure al mio indirizzo email.

  6. uff…la burocrazia….venti mesi?!! cosi tanto devo aspettare? e nel frattempo? Vi porto una fiasca di vino e si fa un pic nic tutti assieme davanti la questura?

  7. Pensa te che per un banale commento, quanti dipendenti statali tocca smuovere !!
    Alessio, ovviamente per te solo disturbi.. nessuno ti rimborserà per il tempo perso.
    In bocca al lupo, tanto gia sappiamo come andrà a finire 🙂 Ho passato di peggio

  8. un mio amico che lavora in ministero ha letto questo tuo commento e vuole querelarti. Posso dargli i tuoi dati?

  9. Quela per un commento!

    e per QUEL commento??

    che schifo di paese…

  10. Chiunque dotato di buon senso può constatare che la tua è solo una legittima opinione.
    Quello che mi chiedo a questo punto è perchè romperti le balle senza motivo ?
    Io penso che la libertà di espressione che ci da la rete stia iniziando a dare fastidio
    a chi vuole continuare a raccontarci frottole senza un minimo di contradditorio.
    Mi auguro tanto di sbagliarmi ma temo che sempre più persone riceveranno il tuo
    trattamento.

  11. La querela è lo strumento di chi non sa vivere o di chi deve tutelarsi: la querela è uno strumento unilaterale.
    Sarà il giudice a decidere se ha ragione il querelante o il querelato.
    Certo è, statisticamente, che chi fa o riceve troppe querele non va d’accordo con i suoi simili …

  12. Solidarietà a voi: con questo ragionamento si dovrebbero querelare tutti i post,commenti,che parleranno di questa cosa. Mi sembra improbabile quanto buffo.

  13. Ma che bello;-):) sto facendo il giro della rete bloggher dei tanti inquisiti e querelati dal famoso giornalista…hi.hi.hi. sta’ storia mi fa mori’,dunque vediamo se io lascio un commento al vetriolo fra’ una ventina di mesi la polizia postale di…….(bal bala bla)mi comunichera’ che…bla bla bla e bla bla bla..Strano quando posso seguo il Moncalvo,alcune puntate sono state tutto sommato interessanti,certo troppo spesso lui mi è sembrato un po’ troppo di parte,da una o dall’altra si capiva per chi parteggiva,ma questo puo’ anche starci sara’ pure un giornalista(???)e come tale libero di pensarla e dirla come meglio crede ma di sicuro la mi aliberta’ finisce laddove comicia la sua e quindi viceversa allora???signor Moncavlo se si prende la briga di girare e rigiarare per la rete bloggher e legegrsi i post che di lei parlano compreso i commenti bhe!!sappia che io penso che lei ha diritto di far querela ma altrettanto deve poi aspettarsi da querelati a me sembra un po’ il gioco delle tre carte,Non è che per caso la giustizia Italiana non ha ababstanza da fare che seguire certe quisiquilie!!Le ricordo egr.giornlaista che ci sono in sopseso milioni e milioni di processi di ben altro spessore e poi ho letto molti post che la rigurdano e a me non sembrano cosi irriguardosi!Finchè è vero che siamo in un paese libero e siamo liberi di esprire la nostra opinione(ma siamo liberi???)tutti debbono esercitare questo diritto e lei NON puo’ vietarglielo se propio vuole un gran share di odiens per la sua trasmissione
    a)inviti ad un sano dibattiti tutti coloro che lei si è preso la briga di querelare
    b) ne faccia motivo di una puntata di confronti e si confronti sul serio
    c)cerchi di mandare in onda la sua puntata un bel po’ prima della mezzanotte e vedra’ che share
    d)eseguito tutto cio’ avra fatto una parte del suo dovere di giornalista che rispetta gli utenti rai che pagano il canone(fra cui la sottoscritta)sopratutto dimostrera’ che la sua trasmissione finalemnte ne ha ben donde di chiamarsi”Confronti”

    p.s. allegato al commento/post ho inserito la mia mail nonchè uno dei tanti blog che faccio/gestisco etc etc ,uno scazzarelloso cosi si divertira’ a leggerlo…naaaaaaaaaaaaaa…NON credo,ma tantè…ah.ah.ah.ah.
    Gabry ma per gli amici Gabrybabelle
    ah..approposito bella gioia io qui—->>>Il testo del diffamante commento è questo:

    Mah, leggendo il post non mi sembra ci sia nulla di querelabile, ha solo riportato quello che succede e qualche commento personale, nulla di offensivo, mi pare.
    iO GABRYBABELLE DICHIARO CHE….SONO D’ACCORDO…E MO CHE C’è?? essere d’accordo su un’idea è reatooooo??si????ma va va va !!!!

  14. Grazie a tutti per la solidarietà. In verità confido che il tutto finisca in un nulla di fatto e che il querelante sia costretto a pagarne le spese.

  15. Pingback: Gigi Moncalvo querela Pier Luigi Tolardo « Zanblog.it di Giorgio Zanetti

  16. Pingback: UAAR Ultimissime » Archivio » Il segno della croce e la querela facile

  17. Ciao Malex.
    Hai già contattato gli altri querelati per fare una richiesta di risarcimento danni?
    A parte che questa mi pare intimidazione, quindi roba penale.
    Maman,
    gdb

  18. Ciao dibe!!!
    sono in contatto con altri querelati, ma per il momento siamo solo indagati. Toccherà poi al giudice stabilire se e con chi procedere. Dovessimo arrivare a quel punto, allora sarà il caso di considerare la richiesta di risarcimento danni.
    Mandi

  19. Pingback: Censura sul web, querele ai blogger, resistenza in rete » MenteCritica

  20. Pingback: E tu, perchè non commenti? | Cabrino Simone’s Blog

  21. Bisogna spazzare via come un fiume in piena tutto questo putridume di spettri umani.Zombi che deambulano malamente nel tentativo di vomitare sul mondo la loro infinita disperazione.
    Ecchessarà mai…un piccolo innocente commento,ma va là! <>
    Sono aperte le iscrizioni all’associazione della resistenza “Querelateci tutti”

I commenti sono chiusi.